Hand Map, una mappa immaginaria creata con le impronte delle mani di chi lavora
Nataly Maier
OPERE REALIZZATE
Photo © Marco Panizza

Una mappa immaginaria creata con le impronte delle mani di chi lavora

Descrizione

Hand Map si basa sull'impronta della mano e forma una mappa immaginaria.
Può essere realizzata su tela o in materiale rigido come alluminio smaltato.
Per un grande formato può essere anche proiettato su una facciata dell'edificio.
L'impronta di una mano equivale ad un ritratto: un ritratto cifrato. La raffigurazione della mano sta a rappresentare la personalità nel suo complesso

Realizzazione

Il lavoro preliminare per la realizzazione dell'opera "Hand Map" si è svolto il 16 ottobre 2018: Nataly Maier si è recata presso Intertraco per acquisire le impronte delle mani dei dipendenti.

Dove si trova

L'opera è collocata dal 12 dicembre 2018 presso l'azienda Intertraco. 

Opera realizzata da Intertraco S.p.A.

Collegamento - Controllo - Stampa - Spazio

Photo © Marco Panizza
Photo © Marco Panizza
Photo © Marco Panizza
Photo © Marco Panizza
Photo © Marco Panizza
Photo © Marco Panizza

Fannònnola, "Il fare e la produttività sono impossibili senza l'ozio"
Sabrina D'Alessandro
OPERE REALIZZATE
De Humana Corporis Fabrica, un codice alternativo basato sulle parole di chi lavora
Chiara Pergola
OPERE REALIZZATE
Soglie di luce del tempo, frammenti colorati di storie opposte
Francesco Candeloro
OPERE REALIZZATE

Un viaggio attraverso la luce e le trasparenze

Trailer Gallery, un'azione per “mettere in movimento” il Premio
Hannes Egger
OPERE REALIZZATE

Uno spazio dell'arte all'interno di un semirimorchio Krone

Fuoco, Aria, Acqua, Terra (Mondi nascosti), tutto si intreccia in una trama dove ognuno ha il suo ruolo
Carla Della Beffa
OPERE REALIZZATE
Scripta Volant, aforismi di ghiaccio su tavola rovente
Chiara Pergola
OPERE REALIZZATE
Parole al balcone, Una mostra di parole suzzaresi su finestre e balconi della piazza cittadina
Sabrina D'Alessandro, URPS
OPERE REALIZZATE