PROPOSTE
Tracciatore di orizzonte multicoeso, 2019
Ermanno Cristini

Descrizione

Il Tracciatore di orizzonte multicoeso dà forma ad un orizzonte composto dai tanti orizzonti che fanno un’impresa.  Esso è una visione unitaria realizzata attraverso la valorizzazione della diversità, un insieme qualificato dal valore dell’individualità. 
Il Tracciatore di orizzonte multicoeso è un dispositivo che afferma un principio, e se ci si sforza un po’ si può anche provare a guardare con gli occhi degli altri. 
Camminare l’orizzonte, è il titolo di un ciclo di mostre e lavori che sto sviluppando dal 2017, e che assecondano il desiderio di sollevarsi idealmente in punta di piedi per osservare l’”altrove”, lo spazio necessario dell’utopia. Si tratta di uno spazio necessario per la cultura e per l’arte, ma anche per l’impresa il cui valore aggiunto si nutre di innovazione, ovvero della capacità di guardare costantemente “altrove”. In questo sforzo le risorse tecnologiche non possono prescindere dalla risorse umane a cui  in ultima analisi si deve lo “sguardo” dell’impresa. Uno sguardo unico ma definito e sviluppato grazie alla valorizzazione delle diversità; un insieme qualificato dal valore dell’individualità.   Il Tracciatore di orizzonte muticoeso è un dispositivo che mette in forma questo principio. Esso si compone di tante lastre di rame quante sono le maestranze dell’azienda; il rame è un conduttore e favorisce idealmente la coesione. Ogni lastra riporta la linea di orizzonte misurata all’altezza dell’asse degli occhi di ogni persona che compone l’azienda, titolari e dipendenti. La linea è smaltata a fuoco e al proprio interno reca inciso un taglio dal quale si possa guardare attraverso. Al piede di ogni lastra è inciso il nome proprio della persona. Sostenute da aste metalliche e allineate, le lastre formano un orizzonte che contiene tanti orizzonti, un modo di vedere che contiene tanti modi di vedere. Se ci si sforza un po’, alzandosi o abbassandosi, grazie al taglio si può anche provare a guardare con gli occhi degli altri 


PROPOSTE
Electro-noise Live at Teatro Guido, 2019
Untitled Noise
Una performance live, un disco in vinile e un libro
PROPOSTE
L'arte delle piante, 2018
Eterotopia
Un giardino con diverse essenze per una funzione ecologica-ambientale ed estetica-culturale
PROPOSTE
Macchina distributrice di opere d'arte, 2018
Grazzi + Borroni
Opere d'arte in un distributore automatico a prezzi popolari
PROPOSTE
Misuratore d'incertezza, 2019
Silvia Hell
PROPOSTE
Vuoto a rendere, 2020
Giuseppe Buffoli
PROPOSTE
Palafritta, 2021
Tiziano Campi
PROPOSTE
Conchiglia, 2018
Diana Dorizzi
Un’opera multimediale, relazionale, plastica e sonora
PROPOSTE
Il dolce del Premio, 2018
Giancarlo Norese
Una nuova tradizione? Il dolce del Premio
PROPOSTE
Spaziare, 2018
Sergio Breviario
Cambiare gli equilibri architettonici con la pittura
PROPOSTE
Storie, 2019
Carla Della Beffa

Storie  è un progetto sul lato umano delle cose, per raccontare le aziende partendo dalle persone e dalle idee.

PROPOSTE
Manto mutante, 2003-2021
Al Fadhil
PROPOSTE
Procedimento esploso, 2018
Diego Soldà
PROPOSTE
Respirodunquesono, 2018
Ermanno Cristini
PROPOSTE
LLALLALLALL, 2019
Roberto Remi
ll museo sulla città · L'arte sulla città
PROPOSTE
ImmaginazioneRassegnazione, 2019
Stefano Boccalini
PROPOSTE
Erratico, 2018
Umberto Cavenago
"Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già inventata"
PROPOSTE
MICRO MACRO, 2019
Microcollection / Elisa Bollazzi
Il contrasto tra le proporzioni micro e macro genera nel fruitore un corto circuito mentale che illumina le menti e suscita sorpresa e rivelazione
PROPOSTE
Da una parola, 2018
Susanna Baumgartner
Chaise Longue
PROPOSTE
Ritrattativa, 2018
Chiara Pergola
Corso di formazione sul ritratto contemporaneo in orario di lavoro
PROPOSTE
Ut pictura poesis, 2018
Nataly Maier
PROPOSTE
LILLO LILLO, 2019
Sabrina D'Alessandro
scultura per rotonda cittadina
PROPOSTE
Launch Map, 2018
Silvia Hell
Una mappa tridimensionale dell’esplorazione spaziale